Il Paziente come Partner nelle strategie di Marketing Farmaceutico

Anche il settore Farmaceutico sta coinvolgendo sempre più i pazienti nelle proprie strategie di comunicazione, con lo scopo di ascoltare, raccogliere informazioni, storie ed esperienze, fondamentali per comprendere le persone e i loro bisogni.
Le Aziende Farmaceutiche per prime negli Stati Uniti e di riflesso nel mercato globale, si stanno impegnando per riorganizzare il proprio business, abbassare i costi di gestione e promozione e ottimizzare tutte le spese.

Il focus principale su cui si sta lavorando è la Centralità del Paziente, studiando e testando nuovi modelli di comunicazione che si rivelino vincenti per coinvolgerlo e fidelizzarlo.

Essere Pazienti oggi ha diversi significati nel mondo farmaceutico: significa essere considerati importanti consumatori ma anche una potenziale cassa di risonanza della voce dell’Azienda. Più precisamente ci sono diversi fattori che vanno tenuti in considerazione ed influenzano il nuovo rapporto paziente-azienda:

  • Fattori Finanziari: i pazienti guidano l’andamento della domanda del settore farmaceutico.
  • Fattori Socio-Culturali: le persone sono più propense a scambiare informazioni sulla loro salute con amici, parenti e altre persone che soffrono degli stessi disturbi.
  • Fattori Tecnologici: l’avvento di internet e del mobile ha permesso ai pazienti di trovare le informazioni con più facilità rispetto al passato.

Il Paziente oggi è sempre più informato e connesso, sempre più consapevole dei diritti di controllo dei propri dati clinici e con aspettative crescenti (meno code, meno viaggi, meno disponibilità ad accettare la  “discrezionalità” del professionista, meno tempo a disposizione).

Dobbiamo pensare a nuove strategie che soddisfino l’evoluzione della domanda e l’accezione sempre più estesa del bisogno di “salute”. Pazienti come partner quindi, ma come fare?

Prima di tutto è necessario aumentare le attività di ricerca e sviluppo (R&D) con lo scopo di studiare e raccogliere più dati possibili sui pazienti e sulle patologie, identificando gli elementi esperienziali che impattino sulla soddisfazione complessiva del paziente. Bisogna investire in piattaforme social con l’obiettivo di ascoltare e mettere al centro i bisogni del paziente attivando strategie di marketing esperienziale che si soffermino sui 5 elementi che costituiscono l’esperienza del cliente:

  • SENSE marketing: coinvolge i sensi dell’individuo (vista, udito, olfatto, tatto, gusto) permettendo di differenziare e valorizzare il prodotto.
  • FEEL marketing: interessa sentimenti ed emozioni del consumatore
  • THINK marketing fa leva sulla parte più razionale dell’individuo. L’obiettivo diventa coinvolgere il consumatore in processi mentali particolari, creativi e innovativi.
  • ACT marketing: accresce l’esperienza fisica mostrando le diverse alternative nei comportamenti e nel lifestyle.
  • RELATE marketing: racchiude aspetti di SENSE, FEEL, THINK e ACT marketing. L’obiettivo è quello di sommare l’esperienza del singolo con le relazioni che l’individuo ha con altri soggetti.

Ma da dove partire? Prima di tutto dall’ascolto dei bisogni e delle prospettive delle persone assistite per poi passare all’implementazione tattica lavorando sui 4 value driver della soddisfazione del paziente.

paziente partner marketing farmaceutico

I commenti sono chiusi

CONTATTACI